Archivi categoria: Eventi

“Milano-Taranto”, viaggio in moto d’epoca alla scoperta dell’Italia

Dal 2 all’8 luglio è in programma la 31° rievocazione storica della più lunga e avvincente maratona motociclistica, andata in scena fino al 1956

Ben 230 centauri al via con rappresentanti di Stati Uniti, Giappone e Australia

Sfida tra “gloriose” che vede protagoniste Taurus, Ganna, Laverda, Guzzi, Devil, Perugina, MI VAL, Bianchi e Morini in un’avventura in sei tappe e duemila chilometri attraverso strade secondarie

Torna la Milano-Taranto, manifestazione riservata alle moto d’epoca che andrà in scena da domenica 2 a sabato 8 luglio, suddivisa in sei tappe.

Nella 31° edizione della rievocazione storica il patron, Franco Sabatini, ha inserito tanta Toscana, poi Lazio e Puglia in abbondanza. I chilometri sono complessivamente attorno ai duemila, giusto per non far mancare otto-dieci ore di sella al giorno ai coraggiosi partecipanti che quest’anno saranno 230.

La prima frazione del giro scatterà come sempre alla mezzanotte di domenica 2 luglio dall’Idroscalo di Milano e si concluderà a fine mattinata del 3 luglio a Pisa, dopo aver scavalcato l’appennino tosco-emiliano e lambito le Alpi Apuane.

Seconda tappa, tutta toscana, martedì 4 luglio da Pisa a Principina Terra, lungo strade punteggiate da cipressi e da viti.

Dal vino all’acqua, quella speciale di Fiuggi, nella terza frazione (mercoledì 5 luglio), passando dalla Toscana al Lazio.

Tosta la quarta tappa (giovedì 6 luglio), la più lunga di tutte: da Fiuggi a S. Giovanni Rotondo, in Puglia, con arrivo davanti alla basilica di Padre Pio.

Quinta frazione (venerdì 7 luglio) tutta in terra pugliese con traguardo a Bari.

Infine la classica Bari-Taranto (sabato 8 luglio) con le immancabili soste a Castellana Grotte, Martina Franca e Villa Castelli.

Saranno insomma sei giorni alla scoperta dell’Italia in compagnia delle moto d’epoca. La sorpresa di quest’anno sarà rappresentata in particolare da tre Terrot 350cc di fine anni Venti-inizio anni Trenta, francesine terribili: una sfida nella sfida perché si dovranno misurare con le coetanee Mas, Rudge e Vincent.

E anche la categoria “Gloriose” è ricca di rarità: Taurus, Ganna, Mas, Perugina, Devil, Bianchi Cervino, Mi Val, Morini Settebello, Guzzini, Laverda ed altre moto che alla Milano-Taranto hanno gareggiato sul serio. Categoria a parte per sidecar e scooter. Classe 500cc la più affollata, con Gilera Saturno e Guzzi Falcone a profusione.

Per quanto riguarda invece i centauri stranieri, la pattuglia si è arricchita di australiani, giapponesi, finlandesi, cinesi e statunitensi che affiancheranno i consueti concorrenti europei (tedeschi, olandesi, austriaci, monegaschi, inglesi e francesi).

Milano-Taranto, un po’ di storia

Nacque, con il nome di “Freccia del Sud” nel 1919, un raid motociclistico da Milano a Caserta che nel 1932 diventò Milano-Napoli e nel 1937 “Milano-Roma-Taranto”. Si correva tutta d’un fiato, con la manetta del gas tirata sempre al massimo. Soste solo per il rifornimento e l’assistenza. Una maratona contro il tempo, massacrante, difficile e impegnativa. Una corsa per centauri veri. Non a caso nell’albo d’oro della Milano-Taranto figurano nomi come Guglielmo Sandri, Giordano Aldrighetti, Ettore Villa, Bruno Francisci, ed il nostro Remo Venturi. Ultima edizione nel 1956, vinta da Pietro Carissoni, poi il tragico incidente di Guidizzolo, durante la Mille Miglia del 1957, segnò la fine delle competizioni stradali. Da 31 anni tuttavia, la Mi-Ta rivive grazie all’impegno e alla passione di Franco Sabatini, patron del Moto Club Veteran S. Martino di S. Martino in Colle (Pg).

Il progetto Vivilamoto è online!!!

In questi giorni è stato dato il via ad un nuovo progetto destinato a diffondere il mototurismo in Italia.

Il Progetto Vivilamoto è indirizzato a far scoprire nuovi luoghi, ristoranti, attrazioni turistiche, strade e tutto ciò che è legato al turismo su due ruote. Al progetto, nato da un’idea del team di Trentinomotoadventure, aderiscono altri blogger (tra cui il anche GirandoInMoto) che si interessano di mototurismo, ed è aperto a chiunque voglia proporre i propri itinerari ed i luoghi ad essi associati. E’ quindi un’opportunità per chiunque di far conoscere i territori che generalmente percorre in moto o anche di conoscere nuovi luoghi vicini e lontani dalla regione di appartenenza.

Associato a Vivilamoto c’è Io informo, un bellissimo strumento dove inserire o individuare facilmente su una mappa i luoghi di interesse, dove sedersi ed assaporare un piatto tipico locale, dove acquistare, cosa visitare…

Insomma, una bellissima idea che sicuramente non passerà inosservata a coloro che sono interessati al mototurismo.

EICMA 2012 – Il Resoconto

Nei giorni scorsi si è chiuso l’appuntamento di quest’anno con l’EICMA, ed io ci sono stato venerdì 16 per vedere in prima persona le novità che verranno (o che già sono) proposte in commercio, non solo da parte delle case motociclistiche, ma anche dai produttori di accessori moto.

In questo post non troverete un resoconto tecnico, con tanto di dati ed approfondimenti, ma solo un indirizzo ad eventuali spunti che potranno essere approfonditi, a seconda delle esigenze, presso i siti web delle varie aziende. 

Le “prime donne” della KTM, sono state le due versioni della 1190 Adventure ed Adventure R: bellissime! Due moto dall’indole di viaggiatrici, si distinguono per il fatto che una -la “R”- è più propensa all’off-road, mentre l’altra è maggiormente orientata al turismo stradale. Inoltre sono state presentata le nuove Duke ed in particolare la nuova ed aggressiva SuperDuke 1190 R, che montava il posteriore completamente bruciato dai drift sull’asfalto.

Allo stand Ducati non si poteva evitare di starsene impalati davanti alle linee della 1199 Panigale R… davvero un’opera d’arte in un mix di meccanica e carrozzeria stupefacente! Ma anche la livrea della 1200 Multistrada in versione “Pike Peaks” non è da trascurare, così come la versione “massiccia” Granturismo con tanto di borse laterali, bauletto e barre paramotore. Per essa la casa di Mandello propone anche l’apposito abbigliamento per i grandi viaggi.

La OJ Atmosphere Metropolitane amplia sempre più il proprio catalogo con abbigliamento ed accessori moto per i viaggi: il completo “Desert” è ormai una validissima alternativa ai ben più blasonati capi dal prezzo esorbitante. Io personalmente utilizzo un completo “Unstoppable” che mi ha accompagnato per migliaia di chilometri, anche sotto pioggia e neve e mi sono sempre trovato benissimo. Allo stand era esposta la nuova gamma di borse e borselli da agganciare alle valigie laterali, al serbatoio o alla sella passeggero.

La Amphibius propone una vasta gamma di borse, borselli e zaini antipioggia, tutti con chiusure stagne a prova di acqua e fango. Allo stand era esposta la moto di Davide Biga con la quale ha affrontato il giro del mondo lo scorso anno. Le borse hanno inserti riflettenti ed al tatto il materiale sembra molto resistente.

Allo stand della Spidi era esposto l'”Expedition Kit” creato in collaborazione con la Ferrino, leader nell’abbigliamento ed accessori outdoor, che propone tenda materassino e sacco a pelo con vocazione mototuristica. In particolare la tenda 3 posti è molto spaziosa all’interno, con un’anticamera ampio ed una sacca laterale espandibile dove poter riporre borse, caschi o altro per mantenerle lontane dalle intemperie. Durante questi giorni è stata data la possibilità di vincere un kit al giorno a chi avesse scritto la frase più bella votata da una giuria composta da membri della rivista “Motociclismo”. Avrei voluto vedere le tute touring “H2Out”, ma non erano esposte e mi toccherà aspettare Verona o Roma…

Altra tenda in esposizione è quella proposta dalla ditta Lone Rider, interessante poichè composta da un apposito spazio dove far alloggiare la propria moto durante le pause notturne o avere un idoneo riparo alle operazioni di manutenzione durante un lungo viaggio.

Valide ed interessanti proposte sono anche quelle della SW-Motech con borse laterali e valigie in alluminio complete dei relativi accessori che vanno dal portalattine alle borse per valigie laterali, dai fari supplementari di profondità a quelli off-road…

Senza mai smentirsi, la Touratech ha un bellissimo catalogo infinito di accessori moto, maggiormente dedicati alle BMW, ma che man mano sta allargando i propri orizzonti anche verso altre case motociclistiche. Ho potuto apprezzare il completo da viaggio “Companero” nelle diverse colorazioni e mi piacerebbe davvero provarlo poichè mi ha fatto una bella impressione.

Givi sta ampliando sempre più la gamma di prodotti dediti al turismo in moto, ai grandi viaggi ed ai raid motociclistici. La nuova gamma di borse in alluminio Trekker Outback è davvero bella e solida, con serrature ed agganci per ulteriori bagagli… fa sempre piacere vedere un’azienda italiana irrompere nel marcato di accessori che fino a poco tempo fa era in mano esclusivamente a ditte tedesche. Avessero proposto questi nuovi prodotti lo scorso anno, sicuramente li avrei comprati da loro anzichè da ditte concorrenziali!

La BMW ha presentato la nuova R1200GS. Vista l’enorme folla che accerchiava il modello in esposizione, non ho avuto modo di contemplarla bene, ma all’apparenza sembra più snella del modello precedente… bisogna vedere come sono le sensazioni in marcia che sicuramente non saranno deludenti!

Aprilia presenta la nuova versione della Capo Nord… bella, ma a mio parere l’anteriore le nega quella personalità che l’avrebbe potuta distinguere dagli altri modelli. Ormai questo stile è stato applicato praticamente a tutti i nuovi modelli, e sinceramente l’idea non mi allieta molto.

La GoPro, famosa telecamera HD per tutte le attività all’aperto (e non), presenta il sua terza versione con la Hero3. Io possiedo la Hero2 e sono più che soddisfatto! L’ho comprata pochi mesi fa, e prima di cambiarla ne passerà di tempo….

L’affollatissimo stand Kawasaki mostra le nuove Ninja 636 e 1000, oltre alla Versys 1000, il cui disegno del cupolino per me la rende un pò troppo appesantita nell’aspetto.

Motoairbag espone i sistemi di sicurezza alla colonna vertebrale in caso di caduta. L’airbag è integrato in un gilet che si adatta a tutte le giacche da moto. Una bella proposta in fatto di sicurezza, già presente da parecchi anni sul mercato.

Presente anche l’americana Wolfman con le sue borse da moto mordibe totalmente “waterproof”. Proposte con colori vivaci, ben visibili soprattutto in caso di intemperie, rappresentano una valida alternativa alle classiche borse rigide. Il loro disegno si adatta molto bene anche alle moto da enduro.

La LeoVince espone scarichi completi e terminali, tra i quali gli ultimi nati GranTurismo e LV One, oltre alla bella componentistica in carbonio ed alle centraline elettroniche. Allo stand ho visto Valeria Mollo (Marketing manager LeoVince) ed Antoine (responsabile vendite in Italia) che avevo conosciuto in occasione dello Speedy Blogger Day dello scorso giugno. Mi sarebbe piaciuto salutarli, ma non li ho voluti disturbare visto che erano impegnati con altre persone nell’area privata.

Nolan dava la possibilità di provare la calzata dei nuovi caschi tra i quali l’N43 air caratterizzato dalla mentoniera removibile, così come l’N44 che in più ha la possibilità di intercambiare il visierino.

Allo stand Honda ha attirato molta attenzione il nuovo modello di GoldWing F6B presentata nella versione custom, a cui è stato completamente asportato il baule posteriore ed abbassato il parabrezza.

Yamaha ha presentato la nuova FJR 1300, completamente rivoluzionata nell’elettronica e ben ritoccata nell’aspetto estetico, pur mantenendo le linee che caratterizzavano il modello precedente.

Sempre bellissime allo stand MV Agusta le sue sorelle F3 ed F4 che ogni volta lasciano a bocca aperta per il loro design e la componentistica a vista, ma l’attenzione quest’anno è maggiormente rivolta alla nuova nata: la Rivale, votata anche come moto più bella del salone.

Interessante l’area custom dove oltre agli espositori dei noti marchi Headbanger, HD, ecc., erano presenti vari stand dove poter acquistare abbigliamento e gadget in tema.

Non sono infine mancati gli spettacoli nell’area esterna che, grazie al bel tempo, hanno avuto un bellissimo successo.

 

EICMA 2012: Domani si parte!!!

E finalmente domani mi imbarco sul volo Cagliari-Milano per raggiungere la fiera internazionale del motociclo. In questi minuti sto preparando le ultime cose da mettere in valigia: fotocamera, obiettivi, SD card, il mio immancabile taccuino Moleskine con varie penne, i biglietti aerei, le piantine degli stands e…LE FELPE!!!

Giustamente, mica potevo andare in forma anonima??? Insomma, il blog sta crescendo, anche se lentamente e quindi un segno distintivo, un simbolo di presenza deve pur esserci!!! Ecco quindi che, visto il periodo, ho fatto stampare due felpe con il logo ed una grafica sviluppata da me tramite il software GIMPed adattata poi dall’azienda che ha provveduto alla stampa. Ecco il risultato e spero vi piaccia:

EICMA 2012: -2 giorni!!!

Non è il conto alla rovescia all’apertura del salone, ma i giorni che mancano per visitarlo!!!

Giovedì mattina mi imbarcherò sul volo Cagliari-Milano e già sui vari siti specialistici sto godendo delle prime foto che vengono pubblicate. In queste ultime sere ho provveduto a scaricare le piantine che riportano i vari stands in modo da programmare in linea di massima la mia visita…. giusto una curiosità: certe volte siamo proprio ciechi davanti ai mezzi a due ruote, come dimostra l’articolo pubblicato su Motoblog riguardante la 1199 Panigale… delle 18 foto pubblicate, ce ne fosse una, e dico una, che riprenda la modella per intero!!! Ma anche questa è la nostra passione 😉

Eicma 2012

Anche quest’anno il salone internazione del motocilco di Milano aprirà le porte ai visitatori ed alle novità motociclistiche per il 2013 ormai alle porte. Ebbene, sarò finalmente presente a questo appuntamento dopo che ho dovuto rimandare negli ani precedenti. Visiterò il salone venerdì 16, così da beccarmi meno gente che nel fine settimana e concentrarmi meglio sugli stands che più mi interessano. Ovviamente non trascurerò nessuno in tema mototuristico, ma non vedo l’ora di toccare con mano le ultime novità in casa KTM (la nuova Adventure mi attizza parecchio) e BMW. Visiterò poi gli stand degli accessori per mototurismo e viaggi in moto, nonchè passerò a trovare gli addetti allo stand LeoVince, sperando di trovare qualcuno che ho conosciuto in occasione dello Speedy Blogger Day, nonchè Davide Biga con cui ho parlato nella stessa occasione. Ora devo preparare la felpa da stampare con il logo del sito (a novembre andare in giro per Milano la T-shirt non penso sia indicato…) e studiare la posizione dei vari stand in modo da non trovarmi impreparato!